NO AD IPOTESI DI SANATORIA DI ABUSIVISMO

NO AD IPOTESI DI SANATORIA DI ABUSIVISMO
Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri

Comunicato Stampa

NO AD IPOTESI DI SANATORIA DI ABUSIVISMO

Tutte le Società Scientifiche della professione odontoiatrica presenti a Roma presso la sede della FNOMCeO per un incontro dedicato all’esame di criteri oggettivi per il loro riconoscimento sia presso la Federazione che presso il Ministero della Salute manifestano la preoccupazione di tutta l’odontoiatria italiana per alcuni ipotesi di “sanatoria dell’abusivismo” che dovrebbero essere introdotte, tramite un emendamento dell’ultima ora, nel provvedimento relativo alla legge di bilancio.

Si tratta, affermano all’unisono circa 50 Associazioni e Società Scientifiche, di un tentativo di provocare attraverso il riconoscimento del ruolo degli odontotecnici come professione sanitaria una ferita inguaribile alla tutela della salute dei cittadini.
Gli odontotecnici hanno tutto il diritto di vedersi riconosciuto un percorso di miglioramento della loro formazione culturale ma non certo attraverso un immotivato inserimento nell’ambito delle professioni sanitarie che nulla hanno a che vedere con le loro attribuzioni di carattere commerciale ed artigianale.
L’incandescente momento pre – elettorale non può certo essere strumentalizzato per raggiungere obiettivi che nulla hanno a che vedere con provvedimenti di legge che hanno scopi ben diversi.
Vigileremo con grande attenzione nell’immediato futuro dicono i rappresentanti delle Società Scientifiche dell’odontoiatria per evitare che 62.000 iscritti all’albo degli odontoiatri e 300.000 impegnati nell’indotto vedano avvilita la loro professionalità e premiato, attraverso una sorta di sanatoria mascherata, il fenomeno dell’abusivismo che costituisce ancora una piaga tutta italiana dell’assistenza odontoiatrica.

Ufficio Stampa Fnomceo: 0636203238 (3371068340) informazione@fnomceo.it

This entry was posted in 2016, Senza categoria. Bookmark the permalink.

Comments are closed.